Parco Geominerario

parco geominerario sardegna

Al fine di recuperare l'immenso patrimonio umano, storico e culturale che la grande tradizione industriale mineraria della Sardegna ha creato, in particolare negli ultimi 150 anni, la Regione Autonoma della Sardegna ha avviato un processo di riconversione produttiva e di valorizzazione integrata delle risorse presenti nei territori storicamente interessati dalle passate attività minerarie

Tale processo ha individuato nel patrimonio di derivazione mineraria e nelle risorse geoambientali dei territori in cui questo si sviluppa il punto di partenza per creare le condizioni di uno sviluppo economico, stabile, duraturo ed ambientalmente compatibile. 

Un patrimonio in cui l'uomo ha scritto una storia fatta da una parte di sacrifici e di conquiste sociali ed economiche e dall'altra da una struttura produttiva di notevole importanza che ha consentito alla Sardegna di svolgere un ruolo importante, tecnico ma anche economico, nel mondo. 

E' stato predisposto, nell'estate '97, un Dossier da trasmettere all'Unesco, finalizzato al riconoscimento del valore collettivo ed universale delle valenze presenti nelle aree minerarie della Sardegna. Il Dossier e' stato utilizzato dalla Regione Sarda per avanzare una proposta all'Unesco per il riconoscimento del valore internazionale del "Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna". 

parco ambientale sardegna

La proposta della Regione Sarda e' stata giudicata dall'Unesco "eccellente", tant'e' che la Conferenza Generale Unesco, tenutasi a Parigi dal 24 ottobre al 12 novembre 1997, ha deciso di considerare il Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna il primo esempio emblematico della nuova RETE mondiale dei GEOSITI-GEOPARCHI, istituita nel corso della stessa Conferenza Generale. 

In data 30 Luglio 1998, l'Unesco ha sottoscritto a Parigi l'atto ufficiale del riconoscimento del Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna.